artigianato    sulle tracce degli antichi mestieri   il piacere di fare acquisti
Bed & Breakfast e Agriturismi dell'associazione terre di Mugello:
Villa Panzano - La Topaia - Sanvitale -
I nidi di Belforte - Attulaio - La Colombaia - Corzano
Tipicità

Scalpellinaio FirenzuolaArtigianato artistico del Mugello
E' una cultura materiale tramandatasi di generazione in generazione fino ai giorni nostri l'abilità manuale e la capacità artistica dei tanti artigiani mugellani. Gli antichi mestieri sono non soltanto un suggestivo filo conduttore per scoprire antiche cittadine ma – assieme ai prodotti agroalimentari tipici – un ottimo pretesto per riscoprire il piacere di fare acquisti all'insegna della qualità.

I mestieri della tradizione
Numerosi mestieri formano la ricca e antica tradizione manifatturiera del Mugello: i 'ferri taglienti' di Scarperia, la pietra serena di Firenzuola, le ceramiche artistiche di Barberino e Borgo San Lorenzo, la lavorazione del ferro battuto, del legno, della pelle e del cuoio, i ricami, l'intreccio di vimini e paglia sono solo alcune delle arti che abili artigiani perpetuano da secoli nelle valli e nei paesi del Mugello: Scarperia, Firenzuola, Palazzuolo sul Senio, Borgo San Lorenzo, Marradi, Vicchio e Barberino di Mugello.

Coltellinaio scarperiaAndar per musei sulle tracce degli antichi mestieri
Il valore della tradizione è sempre molto sentito in Mugello, dove non a caso sono nate numerose raccolte di attrezzi da lavoro che raccontano la storia dei mestieri e della vita di un tempo. L'itinerario demo-etno-antropologico del 'Museo diffuso' mugellano raccoglie musei e laboratori dedicati alle attività e ai mestieri di tradizione storica: il Museo dei Ferri Taglienti nel Palazzo dei Vicari a Scarperia, il Museo della Civiltà Contadina di Casa d'Erci a Grezzano, il Museo della Pietra Serena nella Rocca di Firenzuola, il Museo delle Genti di Montagna nel Palazzo dei Capitani di Palazzuolo sul Senio, il Museo della Vite e del Vino nella Villa di Poggio Reale a Rufina e la mostra Sant'Agata Artigiana e Contadina a S. Agata di Scarperia. Agli inizi del '900 Galileo Chini, erede di una stirpe di ceramisti mugellani, divenne tra i massimi esponenti del Liberty italiano. L'attività cessò nel 1943 dopo un terribile bombardamento, ma oggi se ne possono ammirare le creazioni nel Museo della Manifattura Chini a Borgo san Lorenzo.

Botteghe e mercati
Sotto la crescente influenza di Firenze, nel Mugello dal 1300 nacquero numerosi nuovi borghi. Che questi centri avessero anche una funzioni commerciali oltre che difensive e amministrative lo dimostrano ancor oggi i loro impianti urbanistici e le tipologie edilizie storiche, quali i portici, le accoglienti piazze e le strade sulle quali si affacciano botteghe e laboratori d'ogni sorta. Resta non a caso vivissima in tutto il Mugello la tradizione delle fiere e dei mercati, ai quali dedichiamo un'apposita pagina nella sezione eventi.

outlet Barberino di MugelloIl Fashion Outlet di Barberino di Mugello
Sette secoli più tardi si rinnova nel Mugello la fondazione di una nuova cittadella adibita a 'mercatale': nel marzo 2006 è stato infatti inaugurato a Barberino di Mugello un nuovo Designer Outlet con circa 100 negozi specializzati di abbigliamento, calzature uomo e donna, moda bambino, creazioni per la casa, cosmesi, sport, accessori ed elettronica. Per tutti, e in particolare per i fashion-addicts, è un'occasione ghiotta per fare incetta di prodotti di gran marca (citiamo a puro titolo esemplificativo CK jeans, Prada, Guess, Pollini, Missoni, Bruno Magli, Puma, Adidas, Bose, Pal Zileri, Diffusione Tessile...) a prezzi scontatissimi.

credits